Archivi tag: gioielli con giocattoli

Venessa Arizaga: anatomia di uno stile pop kitsch

Dettaglio bracciale di Venessa Arizaga

Dettaglio bracciale di Venessa Arizaga

Lo stile di Venessa Arizaga mi ricorda, come già accennato, le sculture realizzate con giocattoli fusi di Robert Bradford, anche se visti da vicino, e toccati, e poi indossati, questi bijoux rispecchiano un gusto più caraibico che artistico (coltivato, non a caso, con i continui viaggi). Pieni di ninnoli, di charm, di icone e immaginette, colorati e tendenti al pop kitsch, fanno pensare a paesi caldi ed estati tropicali.

Analizzando lo stile di questi pezzi inanimati eppure pieni di vita, sotto i cumuli di charm, si scoprono dettagli e una cura notevole verso il particolare.

Alcuni modelli propongono l’accostamento azzardato di più generi. Ci sono i ninnoli, ci sono le stelline, ci sono gli strass, c’è il crochet, c’è la catena. Ci sono materiali poveri e materiali nobili. C’è il prodotto di massa e l’icona dipinta a mano. Un design a strati, i cui elementi sono legati da filo da ricamo. Una rivisitazione originale e poco discreta, del classico bracciale con charm. Uno stile anti-minimalista che mi piace tantissimo.

Continua a leggere

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in Bracciali, Gioielli Donna Stile Plastic Culture

PrylDesign: dalle cose ai bijoux toys

Collana di PrylDesign

Collana di PrylDesign

Anche io mi sono unita al trend del colore, adottato dalle fashionista di tutto il mondo e di tutte le professioni (che lo stanno sfoggiando alle sfilate di N.Y.). Solo che aggiungerò la mia palette al blog, proponendo still life (quando posso), che urlano colore e stravaganza. E l’occasione si ripresenta grazie a Pryldesign.

Dopo aver perso accidentalmente la mia spilla del brand (deve essere rimasta decapitata tra un vagone della metro e una fermata di bus, d’altra parte per fare l’originale l’avevo appuntata sulla manica della giacca), ho dovuto assolutamente colmare il vuoto. E il destino si è presentato sotto forma di collana toy con coniglio (trovata presso il corner Supermarket Sarah).

Questa nuova collezione di bijoux del brand svedese, dedicata agli animali sotto forma di giochi di plastica, mi sembra altrettanto originale, ma più resistente. Gli anelli in materiale acrilico, sono spiritosi e poco impegnativi.

Al coniglio (che visto l’anno cinese, mi sento, sarà di tendenza), ho accompagnato il tigrotto, dal disegno più astratto. Una sagoma tonda con due orecchie (così stilizzato, che ho scambiato per gatto), che forma un anello.

Continua a leggere

Lascia un commento

Archiviato in Anelli, Collane, Gioielli Donna Stile Plastic Culture

I gioielli con toys di Kristin Lora

Orecchini di Kristin Lora

Orecchini di Kristin Lora

Prima di molti altri, Kristin Lora ha utilizzato toys di plastica per i suoi gioielli, ingabbiandoli in strutture lineari. E quando non sono di plastica, gli animali sono d’argento, per un effetto altrettanto bello ma più elaborato.

La designer/artista utilizza finding di varia natura che raccoglie e utilizza nel tempo, a seconda dell’ispirazione. Il suo tema di riferimento sono animali e auto.

Su Artful Home i gioielli-giocattolo.

Continua a leggere

1 Commento

Archiviato in Gioielli Donna Stile Plastic Culture, Orecchini

Gli orecchini broccoli di Jenna Wainwright

Gli orecchini di Jenna Wainwright

Gli orecchini di Jenna Wainwright

Tra le banane e le mele di Miu Miu, tanto tendenza estate 2011, io ci metterei pure i broccoli di Jenna Wainwright, anche se del 2007.

Più artista che designer, la Wainwright crea gioielli sperimentali che più che tecnicamente impeccabili, sono particolari (tra il concettuale e il giocoso).

Continua a leggere

1 Commento

Archiviato in Gioielli Donna Stile Plastic Culture, Orecchini

Cibo + toys = Carolyn Tillie

Bracciale di Carolyn Tillie

Bracciale di Carolyn Tillie

C’è una vasta letteratura sui bijoux-dolcetto e sui gioielli-cibo. Il tema, evidentemente richiama più interesse artistico di quello che si immagina, e a tutti i livelli. Si va dai gioielli in plastica da pochi euro, a quelli in oro e smalti da centinaia di euro. Lo stile, forse per via del tema, è simile nella maggior parte dei risultati, ma i dettagli variano con la capacità dell’autore.

Carolyn Tillie è tra quelle capaci di trattare più varietà di cibi, da quelli tradizionalmente dolci, a quelli salati e anche orientali. E utilizza toys giapponesi in pvc, per molti dei suoi lavori.

La scatola di anelli-dolcetto è un’idea meravigliosa, da comprare tutta insieme, per poter scegliere di giorno in giorno, cosa assaggiare. Il prezzo è un ostacolo a questo oggetto del desiderio, ma sarebbe la miglior confezione di cioccolatini da poter ricevere per San Valentino o per ogni altro tipo di anniversario, compleanno, celebrazione.

Continua a leggere

2 commenti

Archiviato in Anelli, Bracciali, Gioielli Donna Stile Pop

Charm + toys = Venessa Arizaga

Bracciale di Venessa Arizaga

Bracciale di Venessa Arizaga

E a proposito di bracciali charm e toys, l’arte di Venessa Arizaga.

La designer utilizza toys colorati, che invece di fondere, allaccia come charm a catene e fili di seta. E li allaccia a mucchi.

Il genere ricorda l’arte di Robert Bradford già adocchiata in Punky Pins. Ma trovo i suoi risultati più particolari e curati. Per chi invece non li trovasse interessanti, posso dirgli/dirle, aspetta, sono di quelle cose che crescono.

Continua a leggere

Lascia un commento

Archiviato in Bracciali, Collane, Gioielli Donna Stile Plastic Culture

I toy incastonati nell’argento di Pure Brass Neck

Creazioni di Pure Brass Neck

Creazioni di Pure Brass Neck

C’è chi nei metalli incastona pietre più o meno pregiate; c’è chi nei metalli incastona…giocattoli!

Pure Brass Neck (Ellen Wilson), è una mia recente scoperta che adoro. Gioielli d’argento che imprigionano nella loro materia, toy interi o a pezzi. L’idea di gioielli integrati a giocattoli di vario tipo (in plastica dura o morbida), non è nuova e riporto spesso le diverse proposte. Ma la novità in questo caso sta nel gusto e nelle combinazioni.

Stile lineare, dove il toy è a dimensioni piccole o giganti, come negli esempi della collana con squalo, di quella con gorilla o di quella con elefanti rossi (vista la particolarità, è meglio toccarli e provarli di persona). Gli orecchini si indossano scoppiati e i bi-anelli, sono delle fattorie di strani animali.

Sono di quei bijoux buffi e pop, di tendenza plastic culture, che o si ama o si detesta. Io li amo.

Continua a leggere

Lascia un commento

Archiviato in Gioielli Donna Stile Plastic Culture, Orecchini, Spille