Archivi tag: Balenciaga

Le borse in raffia versione luxury

Borsa Miu Miu

Miu Miu raffia luxury

Dopo lo smalto questa è la seconda promessa (verso me stessa), che non mantengo. Avevo detto che avrei sostituito la borsa di raffia con un bracciale della stessa materia. C’è sempre spazio per il bijoux, ma dopo aver visto alcuni modelli di sportine, sento che il bracciale starebbe ancora meglio se indossato accanto a uno di questi modelli.

Miu Miu in testa, ha realizzato delle borse davvero carine. Non sono per tutte, e ho letto commenti negativi a riguardo. Invece trovo che l’impronta rifinita che il brand ha dato al materiale povero associato a spiaggia e mare, renda questi modelli adatti alla città e a varie stagioni. J’adore.

Proenza Schouler nella nuova versione PS1 ha utilizzato la fibra con la pelle, ma da stimatrice del brand, la combinazione mi convince meno, perché la raffia non sdrammatizza il rigore del modello da ufficio e in compenso perde la sua solarità. Sufficiente.

Continua a leggere

2 commenti

Archiviato in Borse

L’orologio di Balenciaga: si, no, forse?

L'orologio di Balenciaga: sì, no, forse?

L'orologio di Balenciaga: sì, no, forse?

Una cintura per polso. Questo a prima vista ai miei occhi l’orologio Balenciaga. Una bellissima cinghia di pelle (anche se rende di più in foto che da vicino, un po’ come le modelle…), che al posto della fibbia ha un quadrante rettangolare. Ed è proprio questa l’impressione che il brand ha voluto trasmettere. I disegnatori si sono ispirati allo storico orologio di Cristobal Balenciaga, una decorazione simbolica della boutique in George V, già presente sulle passerelle in fibbie e cinture.

Il design è molto chic; la gradazione dei colori sofisticata; le proporzioni ricercate. Un esperimento, che si allinea con la tendenza di proporre orologi stilosi. Mi piace poi l’aspetto simbolico (come Coco Chanel ha fatto per la 2.55).

Ma tutta questa originale ambiguità, fa di questo orologio, un modello riuscito?

Ho pensato: sì a vederlo in foto, forse a vederlo di persona, no a leggere il prezzo (tra le 800 e le 900 sterline). E decisamente no, nel considerare il tutto. Un prezzo eccessivamente elevato per tenere lontano chi non può, per un orologio che si rivela, paradossalmente, molto difficile da leggere.

Continua a leggere

2 commenti

Archiviato in Gioielli Donna Art Déco, Watch

My Theresa: dalle catene per polsi Balenciaga alle geometrie di Lanvin e Marni

Creazione di Lanvin

Creazione di Lanvin

Con lo spirito contraddittorio che caratterizza l’essere umano donna, mi piacciono tanto i bijoux craft crochet, dai materiali più improbabili, quanto quelli semi-preziosi, dalle combinazioni più sofisticate (oltre a quelli preziosi veri e propri che fanno caso a parte).

Ecco il perché di questa serie di bracciali adatti alla stagione imminente delle feste. Nella lista compaiono i soliti sospetti (Lanvin, YSL, Marni), ma i brand hanno realizzato dei pezzi geometrici rétro style su cui vale la pena fare, l’ennesimo post.

Ed ecco un sito che li raccoglie tutti, uno più bello dell’altro, My Theresa. Lo conoscevo, ma o non mi ero mai accorta che avesse una scelta così interessante, o è molto migliorato. Di solito cito Net-a-porter, Luisa Via Roma, Selfridges, Harvey Nichols, Harrods, Browns, Liberty, e così via. Questo non è da meno.

Continua a leggere

2 commenti

Archiviato in Bracciali, Gioielli Donna Glamour Couture

I bracciali in pelle di Balenciaga

Creazioni di Balenciaga

Se siete anche voi amanti dello stile Balenciaga e in particolare delle borse rock per motocicliste metropolitane che lavorano (per parafrasare i nomi delle borse City, Work, Part-time e così via), che da qualche stagione ci regala in colori sempre più belli Nicolas Ghesquière, non potranno non piacervi i bracciali. Almeno, a me che adoro le borse, sembrano irresistibili. Mi sembra di aver visto una volta il modello a fascia in nero, ma mai in pelle colorata. Sul sito del brand sono visibili sotto la sezione gioielli e devono far parte della collezione S/S 2010. Chissà se si troveranno nei negozi, in caso aggiornerò il post. Al momento mi accontento così, di guardarli dal web, soprattutto la versione acqua marina.

Continua a leggere

Lascia un commento

Archiviato in Bracciali, Gioielli Donna Stile Rock Star

Da Parigi gli stili street che piacciono alla blogosfera

Balenciaga

Balenciaga

Balmain (Christophe Decarnin), Balenciaga (Nicolas Ghesquière), Gareth Pugh. Gli stili aggressivi di giovani designer che piacciono a blogger, tweeter, facebooker le cui opinioni, come ha detto Suzy Menkes dell’International Herald Tribune, sono più influenti di quelle delle giornaliste di moda.

Le passerelle di Parigi si sono dimostrate le più interessanti, in linea con i tempi cupi e vampireschi, molto street e poco revisioniste. Parigi conferma il suo prestigio, anche se molte delle case di moda francesi sono in mano a molti stilisti stranieri. Tra questi talenti gli inglesi si distinguono, degni eredi Alexander McQueen e John Galliano, con stilisti come Victoria Bartlett e Christopher Kane (ok è scozzese). Anche gli americani rilasciano talenti street ogni tanto (vedi Alexander Wang, Rick Owens), mentre il Made in Italy si sgretola… . (Si dice) da tenere d’occhio anche Nana Aganovich e Brooke Taylor della linea Aganovich.

Questo è quanto, per quello che riguarda la moda in generale, ma gli accessori rientrano nel discorso, perché seguono la tendenza.

Continua a leggere

Lascia un commento

Archiviato in Chiacchiere di moda