Archivi tag: accessori in ceramica

Oplà! Lo spazio circense di Michela Deanesi

Creazioni di Michela Deanesi

Creazioni di Michela Deanesi - Foto di Giulio Trevisani

E per rimanere in tema di frutta, Michela Deanesi, la designer di Oplà!, mi ha inviato alcune immagini del suo rinnovato spazio di Milano, dove decorato da lei stessa, vende le creazioni, realizzate da lei stessa.

In questa portineria anni ’30, in piena Chinatown (che a dirla così, se non fosse che ho già scritto che è di Milano, si potrebbe pensare a New York), ci sono collane con ciliegie in ceramica umbra, cerbiatti, charm ed ex voto.

Adoro la carta da parati di questo spazio, che sembra una versione circense della favola di Alice, i cui personaggi sembrano tornare in alcuni dei bijoux. Pezzi vintage unici.

Continua a leggere

1 Commento

Archiviato in Anelli, Collane, Gioielli Donna Vintage

Golfo Collection: gioielli contro i disastri del petrolio

Golfo Collection

Golfo Collection, collezione di Maria Fernanda Montiel, Sofia Prado e Mariana Armella

Molto interessante il concept che Maria Fernanda Montiel, Sofia Prado e Mariana Armella, hanno sviluppato per il concorso iida 2010 (ideato da Designboom in collaborazione con Incheon Metropolitan City).

Le tre designer di origine messicana, hanno presentato il progetto “Golfo Collection”, che consiste in una collezione di 6 pezzi che si ispirano ai disastri petroliferi avvenuti nel Golfo del Messico.

Il risultato finale lo si può vedere come visivamente interessante ed efficace nel suo messaggio diretto. La perla bianca, che deriva dal mare, incatramata dal petrolio grezzo e irrimediabilmente rovinata (anche se le perle sono in ceramica). O banalmente riduttivo e commerciale, dove la bellezza dell’oggetto decorativo, distoglie dal problema fino a far perdere di vista il messaggio.

Continua a leggere

Lascia un commento

Archiviato in Collane, Gioielli Donna Stile Concettuale

Oohhh, i gioielli in ceramica e porcellana di Lok Ming Fung

Creazioni di Lok Ming Fung

E chi mi sembra aver trovato il giusto equilibrio tra, stile originale e spirito pratico, è Lok Ming Fung, designer inglese di origine cinese. Un’originale scoperta di Origin!

Nella loro semplicità i gioielli che realizza la Fung sono eleganti e non comuni. La ceramica o porcellana assume le sembianze di una spora vegetale che si espande, modificandosi in forme sempre diverse. Essendo infatti realizzati a mano, per quanto simili, i pezzi differiscono per forma, uno dall’altro. In più la Fung aggiunge colore, diversificando ulteriormente il prodotto.

Splendida la forma, ottimo il prezzo per un bijoux non pretenzioso, ma comunque ideato e realizzato a mano. Circa 20 sterlina a pezzo. E il titolo è fantastico: Oohhh.

Continua a leggere

Lascia un commento

Archiviato in Collane, Gioielli Donna Craft, Spille

I bijoux in ceramica di Galavant

Creazioni di Galavant

A Londra rifiorisce la plastica floreale, a Londra fioriscono i bijoux in ceramica stile fiori ma sopratutto tazzine.

Sinead Delvin di Galavant, ne realizza di deliziose anche se veramente molto simili a quelle di Bethan Lloyd Worthington e Louise Buchan.

Non prenderei quindi un suo accessorio se si limitasse a questo genere, visto che ne ho uno, anche se di un’altra designer. Ma la Delvin realizza altre cose, tra cui la deliziosa sagoma di Alice nel paese delle meraviglie. E quella sì è abbastanza originale. Non il tema, ma l’esecuzione rétro style vittoriano. Molto carina e molto accessibile come prezzi.

Continua a leggere

Lascia un commento

Archiviato in Collane, Gioielli Donna Stile Vittoriano

Il braccio di ceramica di me me me è mio mio mio

me me me di Jane Gallup, ma il braccio è mio mio mio

In questa occasione il caso c’è stato ma si è rivelato tardivo.

Avevo parlato un anno fa dei bijoux in ceramica di me me me, realizzati da Jane Gallup che ho trovato da Smug . All’epoca avevo detto che i suoi pezzi sarebbero stati presenti ad una fiera londinese del craft Bust Craftacular. Avevo pure detto che era un peccato non poterla vedere di persona. Bè quest’anno che a Londra ci sono, me la sono persa perché non me ne sono accorta! E’ stata fatta a luglio.

L’anno prossimo, l’anno prossimo…

Persa la fiera trovato le creazioni di me me me (come detto). E non ho resistito al braccio di bambolotto. Un po’ vintage, un po’ inquietante, mi piace questo effetto. C’è un lato romantico e dolce nelle creazioni della designer, ma anche qualcosa di sinistro, di surreale. Come il braccio e come la testa di coniglio. Probabilmente il fatto che essendo ceramica bianca, non ci sono contorni, e le cose sembrano aliene.

Non ho visto particolari novità sul sito della designer, magari dovrebbe aggiungere elementi nuovi e arricchire la collezione.

Lascia un commento

Archiviato in Collane, Gioielli Donna Craft

Le spille in ceramica vintage di Lucie Ellen

Creazioni di Lucie Ellen

Un’alternativa ai gioielli di ceramica e porcellana d’artista, che hanno spesso prezzi da galleria, sono quelli realizzati da Lucie Ellen. Niente di complesso o concettuale. Semplici spilla in ceramica, ma molto carine e accessibili.

Da piatti, teiere, bricchetti rotti degli anni ’50, recuperati prima di finire nel cestino, la designer ritaglia piccoli pezzi decorati per realizzare spille. Ogni pezzo è unico, con quel sapore vintage, che visto il periodo di riferimento, è particolarmente ricercato ora. E rimanendo in tema, appuntate a quei cardigan aperti di lana spessa che si sono visti sulle passerelle e si vedono nei negozi, stanno benissimo.

Continua a leggere

Lascia un commento

Archiviato in Gioielli Donna Vintage, Spille

Li Xiaofeng: dagli abiti porcellana alla polo Lacoste

Creazione di Li Xiaofeng

Difficilmente ho visto degli abiti più belli. Per scelta dei colori, e ovviamente per scelta dei materiali: resti, cocci, frammenti di porcellane della dinastia Qing, che l’artista Li Xiaofeng salda insieme. Un processo laborioso che richiede svariati mesi. Chiaramente degli oggetti d’arte, non degli accessori da indossare.

Lacoste ha commissionato all’artista la polo più costosa mai vista, che segue lo stile degli abiti per cui Xiaofeng è famoso. Ma ha poi richiesto la sua collaborazione per la Lacoste Holiday Collector’s Series 2010. Il risultato sono stampe fotografiche su tessuto di cotone, che possono sembrare molto meno spettacolari rispetto all’originale, ma il cui dettaglio di stampa è davvero bello. Forse quello che trovo limitativo è il design della polo. Fosse stato un abito, una gonna, l’effetto avrebbe acquistato un valore maggiore. Probabilmente questo risultato rende accessibile, in termini di uso e costi, la collezione che rimane comunque limitata ad una tiratura di 20 mila copie (uomo/donna).

E quest’idea di Lacoste, sta facendo il giro della blogosfera (blog di moda però, perché a livello di blog d’arte e di desigh, Xiaofeng era già noto), visto l’aspetto sofisticato e “avanti” del fashion brand. Molti dettagli della storia su Stylites.

Continua a leggere

Lascia un commento

Archiviato in Chiacchiere di moda