Archivi tag: accessori con Vanitas

Essere e avere. L’anello teschio di the Great Frog

Anello skull di The Great Frog

Anello skull di The Great Frog

E con questo anello teschio e con quello a croce, introduco il nuovo acquisto del blog, Jon, un nuovo collaboratore che introdurrà lentamente, molto lentamente, alcune cose dal mondo moda uomo.

Nel frattempo questo è un suo anello preso nel tempio rock per veri biker che sono e hanno, il mio amato ma mai frequentato The Great Frog.

Continua a leggere

Lascia un commento

Archiviato in Anelli, Gioielli Uomo Stile Rock Star

Arachne: il memento mori di Jolita Jewellery

Anello di Jolita Jewellery

Anello di Jolita Jewellery

Li ho adocchiati prima casualmente navigando su Not Just  A Label, poi un po’ più dettagliatamente su Boticca.

I gioielli di Jolita Jewellery sono volutamente appariscenti, particolari, grezzi, la cui forma e il cui stile mi ricordano accessori rituali. In parte questo è dovuto al processo produttivo. I gioielli sono infatti realizzati a mano con tecniche di lavorazione antiche.

In particolare la mia attenzione è ricaduta sulla collezione Arachne, fatta di anelli che inglobano pietre dure e teschi, annodati con cotone o seta. Meno aggressivi ma comunque annodati, risultano anche i bracciali.

Tanta originalità creativa è frutto del lavoro di Algis Abromaitis e Jolita Abromaityte, fratello e sorella (uno crea e l’altra promuove).

Per donne che subiscono il fascino del lato oscuro.

Lascia un commento

Archiviato in Anelli, Gioielli Donna Pop Voodoo

Mono: bracciali colorati tutto cotone

Braccialetto di Mono

Braccialetto di Mono

Tutto in cotone, il bracciale di Mono (giovane designer di Barcellona che non ha presenza online, ma in compenso è caduto nella rete di Colette) è una versione rinnovata di braccialetti dell’amicizia, bracciali charm, e temi macabri. Con i primi ha in comune la materia e le varianti di colori. Con i secondi ha in comune la presenza di pendenti. Con i terzi ha in comune il motivo di teschi e croci. Visto il prezzo, di questi ci si può veramente riempire le braccia.

In sostanza una versione decenarios per urban trendsetter.

Continua a leggere

1 Commento

Archiviato in Bracciali, Gioielli Donna Bohemian Chic, Gioielli Uomo Bohemian chic

Corda+skull= i braccialetti di Elkin

Braccialetti di Elkin

Braccialetti di Elkin

New entry nell’affollato mondo dei braccialetti in corda e skull, Elkin.

Tema+materiale non sono una novità, come il fatto di dire fatto-a-mano con materiali vintage (che si rivelano in molti casi, ritrovati di prodotti in serie), ma visto che il soggetto attira sempre, soprattutto in estate, le immissioni di nuove combinazioni e brand saranno sempre tante.

Avranno questi nuovi arrivati del 2011, il successo di Vanities 2010? Chi lo sa, ma un braccialetto con teschio in più, si può sempre aggiungere, e i titoli “Dead Romantics” o “Don’t lose your head”, sono pure simpatici.

Continua a leggere

Lascia un commento

Archiviato in Bracciali, Gioielli Donna Stile Urban, Gioielli Uomo Stile Urban

La porcellana anticata di Iggy and Lou Lou

Creazioni di Iggy & Lou Lou

Come tesori sotterrati e riemersi per caso, sembrano arrivare dal passato i bijoux di Iggy & Lou Lou. Come le cose antiche hanno l’aspetto usato, ma sono assolutamente nuovi e di oggi. Sono realizzati a mano in porcellana, e l’aspetto vintage è dovuto alla cottura che richiede vari gradi di lavorazione. I pezzi riproducono soggetti vittoriani e memento mori che ricordano, a chi ogni tanto se lo dimentica, che la vita è breve.

Ti aspetteresti dopo questa descrizione un qualche cupo artista inglese, ti ritrovi con il nome di una designer australiana, Irene Grishin-Selzer. A me l’Australia fa pensare al sole e al mare, ma evidentemente lo spirito di cultura anglosassone si avverte anche sotto l’ombrellone.

Dal 2003, insieme a Peter Selzer, la designer realizza una collezione all’anno in edizione limitata. Non potevano mancare i teschi ma ci sono anche pistole, maschere, croci, carte da gioco. I charm, da portare come amuleti, sono infilati su catenina d’argento. E il prezzo è assolutamente ragionevole.

Continua a leggere

Lascia un commento

Archiviato in Collane, Gioielli Donna Vintage

Alexander McQueen: morto il re, si continua con i teschi

Creazioni Alexander McQueen

Visto il successo del tema teschio, anche dopo la scomparsa dello stilista, Alexander McQueen, la casa di moda ha deciso di proseguire con il tema: presagio di morte. E ha proposto per l’inverno 2010 la stessa cosa della stagione precedente, anelli e bracciali con teschio. Gli ha messo le corna, l’ha colorato, ma lo stile è quello.

Ora, Roma, Milano, Parigi, non saranno invase da McQueen come Londra (era la città dello stilista), ma qui i suoi gioielli sono davvero proposti nei negozi più di tendenza (Feathers, Matches, Browns, Harrods, Harvey Nichols, Liberty). Il che è un bene e un male. Data la richiesta sono disponibili, ma tendono a stancare, te li trovi dappertutto.

Sono molto appariscenti e grandi. Il tetra-anello, devo dire che non mi ha entusiasmato per niente. Lo pensavo più bello, invece mi sembra molto grossolano.

p.s. e comunque che siano teschi, vertebre, scheletri, non solo c’è un ritorno delle ossa (che avevano dato l’illusione di essersene andate), ma per esaurire il filone, c’è un invasione delle ossa! Dai gioielli agli accessori, dall’haute couture al prêt-à-porter.

Continua a leggere

Lascia un commento

Archiviato in Anelli, Bracciali, Gioielli Donna Stile Gothic

Pop-dark e couture dark: il ritorno delle ossa

La mia Vanities

Ups, l’ho fatto di nuovo. Quando dico che un trend sta morendo (mai termine più appropriato), ricasco in pieno nella moda, e mi prendo qualcosa che riproduce lo stile. Ovvero il ritorno del teschietto. Confermo l’abuso, ma anche che vederlo infilato come perlina in un nastro colorato, nella sua semplicità, ha riacceso il mio interesse (probabilmente se fosse stata una manina di fatima sarebbe stata la stessa cosa. Mi piace la combinazione degli opposti, tessuto colorato e charm grezzo).

Teschietto mio a parte, Riccardo Tisci per Givenchy ha stranamente ceduto al fascino del dark, presentando a Parigi una collezione haute couture con teschi, ossa, vertebre. Ma non tanto disegnate nella stoffa, quanto intrecciate e decorate sul dietro degli abiti. Il risultato per quanto spettacolare, è un po’ inquietante, e visto il tipo di prodotto e prezzo, mi chiedo: incontrerà i gusti della privilegiata clientela? La creatività e la sperimentazione si addicono all’alta moda, e sicuramente personaggi come Daphne Guinness potrebbero andarne pazze, ma esaurita l’onda emotiva e spettacolare e allargando il discorso ad un mercato più ampio e di massa, è veramente quello che le donne cercano? O è solo un esercizio stilistico che piace ai creatori di moda, per colmare le loro ambizioni/insoddisfazioni artistiche? Questo al di là che lo stile proposto da Tisci sia o non sia “in” e possa o meno generare una tendenza.

Continua a leggere

1 Commento

Archiviato in Bracciali, Gioielli Donna Pop Voodoo