Archivi categoria: Nostalgia Vintage

Nostalgia Vintage: 125 anni di Coca Cola in bottiglia Hutchinson

Coca Cola rétro design per i 125 anni

Coca Cola vintage design per i 125 anni

Più o meno lo si sa, la Coca Cola compie 125 anni.

Per l’anniversario, disegni vintage sulle lattine e, cosa ancora più interessante, la riproduzione delle bottigliette formato originale. Ne sono state disegnate 4, solo 4, nella lunga storia, e il modello che è arrivato ad oggi è del 1935.

La più bella, quella delle origini. Una bottiglietta modello Hutchinson, un design bombato, per tempi nostalgici.

Continua a leggere

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in Nostalgia Vintage

Nostalgia Vintage: la Fendi Baguette

Fendi Baguette

Fendi Baguette

C’era un tempo in cui, la borsa più ricercata della “terra”, era la Fendi Baguette. In mancanza della banda delle Hermès e delle FB, la Birkin non era così inseguita dalle giovani (anche se aveva status di prodotto aspirazionale irraggiungibile), e in generale, la caccia alle borse firmate, era meno accesa.

Correva il biennio 1997-98.

Le riviste vintage dovrebbero essere utilizzate con più frequenza per capire da dove siamo partiti e dove siamo arrivati. In un numero di Vogue Uk del 1998, la giornalista trentenne ragionava sul ringiovanimento della moda. Se la Birkin era ancora considerata in quell’anno, una borsa per signore molto ricche o che avevano risparmiato per anni, stava avvenendo qualcosa nel fashion system. L’introduzione del lusso come prodotto accessibile anche alle giovani generazioni e non più bene esclusivo delle mature signore borghesi. Anche grazie all’introduzione di un design nuovo (Baguette tra gli altri) e di giovani stilisti (Marc Jacobs e Helmut Lang tra gli altri). Sembra quindi logico che, seguendo il progredire del tempo, l’oggetto di massimo desiderio delle giovani(ssime) di oggi, sia la Birkin, che si accompagna bene ad abiti H&M, Topshop e Primark.

Continua a leggere

Lascia un commento

Archiviato in Borse, Nostalgia Vintage

Nostalgia Vintage: Ted Polhemus e lo street style

Street Style di Ted Polhemus

Street Style di Ted Polhemus

C’è sempre un prima III.

Il prima dello street style digitale è stato quello analogico di Ted Polhemus che da studioso di storia popolare, aveva cominciato a parlare del fenomeno negli anni Novanta, facendo una sorta di censimento del costume con libro e mostra.

Quando ancora Vogue Italia raccontava cose interessanti, descriveva i tempi e anticipava le tendenze, parlava di street style secondo lo studio di Ted Polhemus, parlava di Spin Doctors e curatori di immagine (gli stylist erano figure aliene alla massa). L’ho (ri)scoperto in queste letture vintage (l’unico usato di cui veramente vado alla ricerca), con una edizione della rivista datata (eppure attuale), 1994.

Che “la strada” detti tendenza mi convince a metà, perché senza la mediazione di un occhio professionale, difficilmente le manifestazioni dal basso, uscirebbero dal folklore fai-da-te. Ma in un momento in cui l’immagine conta più del personaggio e della persona, in un momento in cui tutti vogliono partecipare, l’incontro dei due fattori può generare risultati interessanti, come StyleLikeU dimostra.

Continua a leggere

Lascia un commento

Archiviato in Nostalgia Vintage

Nostalgia Vintage: Kate Moss, la modella da Croydon, no anzi da…

Kate Moss, la ragazza di Croydon...

Kate Moss, la ragazza di Croydon...

Kate Moss è tornata questo lunedì, nel suo luogo natale, Croydon, per filmare la campagna per la Rimmel. In abiti Helmut Lang, la attendeva una folla di fans.

Ufficialmente, si sottolinea spesso (in Inghilterra) la zona dove è nata, per dire che ha fatto una bella scalata (la zona non è considerata molto “chic”). In realtà, viene da una famiglia medio borghese e bazzicava piuttosto la relativamente benestante area bianca di Sanderstead.

Lo dico perché così si sfata il mito della poveraccia. Lo dico perché io e Kate Moss abbiamo una cosa in comune, Sanderstead. Lei da qui è andata via, io qui ci sono arrivata… . I simpatici casi della vita!

Continua a leggere

Lascia un commento

Archiviato in Nostalgia Vintage

Nostalgia Vintage: Nova e il fascino delle vecchie riviste

Nostalgia Vintage: il fascino delle vecchie riviste

Nostalgia Vintage: il fascino delle vecchie riviste

Da VinMag, che diventerà una meta fissa, mi sono portata via alcune edizioni inglesi, italiane e americane di Vogue anni Settanta, fine anni Ottanta, inizi e tardo anni Novanta, e ho trovato la molto mitizzata Nova.

Le cose fatte bene, a differenza di quelle mediocri o esageratamente gonfiate, non risentono del tempo e sembrano attuali anche a distanza di anni. La grafica sarà pure cambiata, i temi trattati saranno in molti casi superati, ma come quelle vecchie signore che si lamentano della mancanza delle mezze stagioni e del sapore della frutta, io dico: non ci sono più le riviste e la moda di una volta!

Da cui infatti si attinge molto. Negli ultimi 10 anni sembra esserci stato un congelamento di idee (ambito moda ovviamente), perché osservando tra le immagini, si scovano elementi che ritornano troppo rapidamente (o che non se ne sono proprio andati). Tra una top model e l’altra (in cui compare anche Carla Bruni prima che diventasse la riservata borghese signora Sarkozy), le piume, il colore bianco, le gonne lunghe.

Continua a leggere

2 commenti

Archiviato in Libri/riviste Moda, Nostalgia Vintage