Archivi categoria: Gioielli Donna Stile Tribale

Lo stile geometrico tribale di TOMTOM Jewelry

Anello di TOMTOM Jewelry

Anello di TOMTOM Jewelry

Parte di quella nuova scuola tribale, che non ha un vero e proprio manifesto, ma è caratterizzata da una fantasia geometrica, TOMTOM Jewelry di Elena Coleman Howell, si caratterizza per gli elementi grafici e l’eleganza asciutta (si vede che la designer ha fatto studi di architettura). E per l’accessibilità dei prezzi, proibitivi nei casi di altri designer.

Gli anelli sono favolosi ma aspettiamo di vedere la collezione A/W 2011, il cui titolo Future 70’s è indicativo di gusto rétro con note mistiche dei tempi. “Prevedo” forme triangolari, prismi e piramidi…

Continua a leggere

Lascia un commento

Archiviato in Anelli, Gioielli Donna Stile Tribale

Reid Peppard di RP/Encore: tassidermia e gioielli

Reid Peppard di RP/Encore: tassidermia nei gioielli

Reid Peppard di RP/Encore: tassidermia nei gioielli

Tra i giovani designer selezionati da Selfridges, RP/Encore si era già fatto notare nel passato, per lo stile molto poco convenzionale. Reid Peppard, la designer del brand, utilizza materiali di origine animale come ossa, denti, piume, che nell’ultima collezione ha incastonato nell’argento.

Rimangono quindi dei lavori di tassidermia anche se l’elemento animale non è visibile, come nelle opere del passato. Il principio può suscitare perplessità o fastidio, come tutte le opere in cui vengono impiegati animali. Ma come spiegato da diversi artisti e designer, non c’è crudeltà ma recupero di animali già deceduti per altre ragioni.

Lo stile di questi gioielli ripercorre i temi cupi di tradizione anglosassone (e non potrebbe essere diversamente, vista la materia), ma c’è questo elemento di natura, (non è la riproduzione del reale, ma la realtà), e una maggiore eleganza di design, rispetto ad altri soggetti simili.

Lascia un commento

Archiviato in Bracciali, Gioielli Donna Stile Tribale

Penne, piume, pellicce: gioielli primitivi, per moderne cavernicole

Creazione di Daydream Nation

Creazione di Daydream Nation

Non solo abiti per le Signore delle Nevi, ma anche accessori per moderne cavernicole. Da Louis Vuitton a Daydream Nation a Chris Habana (che ha abbandonato con guadagno, lo stile funky-punkish), gioielli lanosi e pon-pon pelosi. E anche anelli con aquile e forme, che richiamano lo stile navajo degli indiani d’America.

Tricot, penne, piume, pellicce (vere, verissime), pellicciotti (finti, fintissimi) e colore (oltre alle solite catene e perline). Una variante di indian summer invernale, che ricorda lo stile degli hippie californiani anni Sessanta, diventati rock nei Settanta, diventati impellicciati nel 2010.

Tra i tanti stili proposti, da quello bon-ton anni Cinquanta a quello aviator anni Ottanta, quello delle pellicce (almeno su Londra), sembra essere il vero trionfatore.

Chissà se ci sono delle ragioni sociologiche in questa svolta primitiva, o solo estetiche. Perché non ci vedo tanto Peace and Love, non ci vedo tanto ritorno alle origini, quanto lotta per la sopravvivenza (dopo le ossa, i pellicciotti). O magari è solo una rivincita psicologica, che, contro l’effetto serra, ci fa sperare in un inverno rigido.

Continua a leggere

4 commenti

Archiviato in Anelli, Bracciali, Collane, Gioielli Donna Stile Tribale

Borchie con pizzo e stile selvatico per Daydream Nation

Creazioni di Daydream Nation

E proprio al richiamo selvatico della natura, Daydream Nation ha dedicato la sua ultima collezione, a cui si aggiunge il trend dei tagli sbilenchi, delle piume e delle borchie, sia nell’abbigliamento che negli accessori.

Sono cose molto particolari ma molto affascinanti. E poi sono gli unici che hanno pensato di rinnovare la borchia, ricoprendola con pizzo delicato. Quindi pur abbracciando nuovi trend, rimangono fedeli ai loro strumenti di ferri e uncinetto per innovativi lavori a maglia.

Continua a leggere

Lascia un commento

Archiviato in Bracciali, Gioielli Donna Stile Tribale

Spitafields: moda, tendenze e artigianato

(La mia) creazione di Alef Joys

Ecco i fatti…

Considerato da tempo caro ma cool, il vecchio mercato di Spitafields è più di nicchia di Portobello, più trendy di Covent Garden e più chic di Camden, soprattutto per la moda (anche perché non vende antiquariato).

Si dice che studenti della Saint Martins ci vadano a vendere i loro esperimenti iniziali, o comunque designer che realizzano a mano le cose che vendono. Stile inglese che può non incontrare i gusti (e le misure, perché gli abiti offrono una scelta limitata) di tutti, ma che in generale rimane unico.

Tendenze: gli accessori per capelli con piume. Diversi banchetti offrivano cerchietti e mollette piumate. Particolari ma carine. Mi è venuto un dubbio però. Vedendoli in più posti, nello stesso mercato di Spitafields, ma anche sulle strade laterali, ho pensato: ma sono tutti frutto di una “grande ispirazione” o si riforniscono tutti dallo stesso venditore? Il sospetto mi è venuto osservando anche altre cose, come le sciarpe di tessuto e pizzo di cui sono caduta “vittima”. La mia l’ho rivista in un altro banchetto, ed essendo vendute da cinesi, non ho potuto fare a meno di pensarci.

Continua a leggere

Lascia un commento

Archiviato in Collane, Gioielli Donna Craft, Gioielli Donna Stile Tribale, Mercati&Mercatini

La perla reinventata da Thakoon Panichgul per Tasaki

Creazioni di Thakoon Panichgul per Tasakii

Come reinventare un tema classico, elegante ma un po’ polveroso, come le perle, e dargli un’immagine contemporanea, sovversiva e primitiva.

Ad aver fatto il passo è stato Thakoon Panichgul, nuovo direttore creativo di Tasaki, compagnia giapponese di gioielli.

Non c’è l’ombra del classico filo di perle, bello quando si vuole qualcosa di sobrio e rétro, noioso quando si cerca qualcosa di nuovo. La collezione 2010 disegnata da Thakoon è più inquietante e punk che non borghese. Il designer ha deciso di seguire le forme naturali e meno belle (= meno perfette) delle perle, costruendoci intorno delle sculture aggressive (lui dice alla Louise Bourgeois). Molto affascinanti.

Continua a leggere

Lascia un commento

Archiviato in Anelli, Collane, Gioielli Donna Stile Tribale, Orecchini

Vanities: braccialetti in stoffa con teschi

Creazioni di Vanities

Vanities è un nuovo brand francese che fa braccialetti, spille e cose simili, impiegando solo teschietti in osso, scolpiti in stile tribale, con riferimento all’arte africana keniana.

Sembra un lavoro piuttosto semplice, una perlina skull, infilata in un ritaglio di stoffa. Ma la ricerca comprende findings e scampoli di vario genere recuperati da vecchie sciarpe di Hermes, da stoffe di Liberty, da vestiti vintage di Nina Ricci, da camicie Dior e Brooks Brothers. Li ha in vendita anche Colette.

Carini, poco impegnativi ed estivi. Ma assomigliano così tanto ai bracciali con charms di Aurélie Bidermann.

Continua a leggere

6 commenti

Archiviato in Bracciali, Gioielli Donna Stile Tribale, Gioielli Uomo Stile Tribale