Le 10 top stylist del passato e presente

Le 10 top stylist del passato e presente

Le 10 top stylist del passato e presente

Un articolo recente di Interview, dedicato a Carlyne Cerf de Dudzeele mi ha fatto pensare al ruolo delle stylist.

Le celebrity sono sicuramente un veicolo importante per diffondere un prodotto o brand, noto o sconosciuto che sia. Ma le stylist non sono da sottovalutare, nel loro potere di diffusione mediatica. Che facciano comparire all’interno di un servizio fotografico della rivista di grido, su di una passerella, ad un evento, ad un pre-post party, un vostro pezzo, può voler dire molto. E quelle più importanti, potrebbero anche introdurvi agli introdotti.

Nel sempre più numeroso gruppo di queste miscelatrici di stili, categoria cresciuta con la società dello spettacolo, io faccio qualche nome.

Le 10 top stylist della classifica sono:

  • Cher Coulter. La celebrity stylist (Sienna Miller, Kate Bosworth, Katie Holmes, Scarlet Johansson) che è anche designer
  • Nicola Formichetti. Lo stylist anche direttore creativo (perché di creatività ne deve avere tanta visto come (si) concia Lady Gaga)
  • Carine Roitfeld. La stylist ex direttrice, che ha fatto il salto prima
  • Emmanuelle Alt. La stylist direttrice, che ha fatto il salto dopo
  • Rachel Zoe. La stylist che conosci, perché star della professione. Oltre a vestire le belle del bel mondo, a scrivere libri, a dare consigli in programmi tv, ha uno show tutto suo
  • Melanie Ward. La stylist che ha contribuito con Corinne Day, a rendere chic lo stile heroin
  • Grace Coddington. La stylist ex modella, anche star che non ti aspetti, emersa dal film The September Issue
  • Carlyne Cerf De Dudzeele. La stylist che non conosci, ma il cui stile, riconosci
  • Polly Mellen. La stylist che hai dimenticato, protégé di Diane Vreeland
  • Patricia Field. La stylist costumista che lo splendido mondo della moda volutamente ignora (anche se tu la ricordi bene)

Non metto in classifica, per non interrompere l’ordine delle 10, Ilaria Urbinati, ma è da citare perché addobba alcuni elementi della “Young Hollywood” e perché ha avviato Confederacy, l’emporium chic&edgy losangelino.

Per ogni altro posto vacante, Stylist- The Interpreters of Fashion, può colmare il mio vuoto.

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in Le classifiche de La Gazza

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...