Io, la mia borsa e le borse degli altri

Me In My Bag

Me In My Bag

Alcuni anni fa avevo avuto l’idea mai sviluppata in progetto, di realizzare un sito-blog, dove parlare esclusivamente del contenuto delle borse (Io, la mia borsa e le borse degli altri). Sull’onda di quelli che facevano vedere il contenuto degli appartamenti, degli armadi, delle scrivanie. Non so se la meravigliosa idea che avevo in testa era pre o post What’s In Your Bag? di flickr, ma per certo so che era contemporanea al libro Me in my bag, di Yi Ying Wang (della quale, oltre al libro consiglio la visita al sito per una breve immersione nel mondo del buon umore di Noodoll).

Ora in molti si sono gettati sul tema, da PurseBlog a blogger di vario genere (che a proposito, nella veste di FB, alcune sono state arruolate da Furla per il lancio del plasticone glossy estivo effetto caramella).

Me In My Bag di Yi Ying Wang

Me In My Bag di Yi Ying Wang

Il troppo, soprattutto se idea non originale, soprattutto se subisce l’effetto moda, tende ad annacquare lo spirito di un progetto. Pur amando il genere, visto che ci sono tanti precedenti, non riesco a farmi interessare questi ultimi sforzi cloni che poco mi sembrano rivelatori dell’anima di chi possiede l’oggetto, e molto rivelatori di chi ospita il progetto (mi viene in mente Barbara Kruger, It’s all about me, I mean you, I mean me). Molto lontani insomma da La borsa della signora Rodriguez, madre involontaria di tutte le successive ispirazioni.

Me In My Bag di Yi Ying Wang

Me In My Bag di Yi Ying Wang

Advertisements

5 commenti

Archiviato in Borse, Chiacchiere di moda, Libri/riviste Moda

5 risposte a “Io, la mia borsa e le borse degli altri

  1. Patty

    C’è anche una francese, Nathalie Lecroc, di cui ho letto in giro, che fa disegni (molto carini) dei contenuti delle borse e li avrebbe riuniti in un libro una volta arrivata alla 1001.

  2. Patty

    Io l’ho scoperta nel libro The Goddess Guide, ma online non ho mai trovato un sito o un blog, solo notizie e articoli su di lei.
    Credo che a quest’ora dovrebbe essere arrivata alle 1001 borse, ma del libro neanche l’ombra.

  3. Patty

    E’ carino, ci sono degli spunti interessanti.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...