Suzanne Beautyman: spille come frammenti d’interni

Spilla di Suzanne Beautyman

Spilla di Suzanne Beautyman

Originaria di Detroit, Suzanne Beautyman realizza dei gioielli che si ispirano alla città dove è cresciuta. Un tempo luogo affluente, Detroit si è impoverita nel corso degli anni, mostrando i segni di un’opulenza decaduta e persa. Questi segni sono catturati in modo personale dalla designer attraverso le spille, che come oggetti simbolo di ricchezza, sono da considerarsi frammenti interni di architettura decadente. Fessure decorate che riproducono tappezzerie casalinghe, carte da parati.

Il risultato è straordinario dal punto di vista concettuale ed estetico. Una bellezza romantica e malinconica che mostra i segni del tempo, di una ricchezza che è stata. Un approccio al design del gioiello innovativo, che conferma l’influenza del territorio su ispirazione e stile. Uno sguardo voyeristico che mi ha fatto venire in mente abitazioni abbandonate come conseguenza di qualcosa. A Barcellona mi è capitato di fotografare un esempio di questo tipo d’architettura d’interni, e c’è un progetto su flickr che esprime bene questo concetto, The Unconscious Art of Demolition.

Spilla di Suzanne Beautyman

Spilla di Suzanne Beautyman

Barcellona, quel che rimane della casa

Barcellona, quel che rimane della casa

Advertisements

Lascia un commento

Archiviato in Gioielli Donna Stile Concettuale, Spille

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...