100% amore: il cuore rosso sintetico di Dodo

Il cuore di Dodo 2011

Il cuore di Dodo 2011

I nuovi gioielli Dodo per San Valentino e dopo, sono arrivati.

Se andate sul sito, potete vedere modelli e relativo prezzo, dato che si possono comprare online.

100% amore è una collezione fatta di cuori rossi in oro rosa 9 carati e rubino, sintetico; cuori bianchi in oro rosa 9 carati e zaffiro, sintetico. Modelli proposti: anello, orecchini, ciondolo.

Ci sono pro e contro. Sono perplessa sul design, carino, ma non lo trovo particolare (mi ricorda cose già viste). Sono perplessa sul materiale e un po’ sull’effetto finale. Il pro è che si tratta di un approccio eco e i gioielli, sono effettivamente accessibili. Ad esempio l’anello a cuore, costa 295 euro. Il ciondolo a cuore 250. Il che, visti i tempi, ha la sua logica.

Il cuore di Dodo 2011

Il cuore di Dodo 2011

Il sito mi sembra molto migliorato, rispetto all’offerta dell’anno passato. Il marketing invece mi sembra peggiorato. Non c’è stato il tam tam di preavviso come l’anno passato (e come ormai fanno in molti, per preparare alla “sorpresa”).

Ogni approccio nuovo (in questo caso pietra sintetica creata), è visto con una certa diffidenza. Ci si deve solo fare l’abitudine e con il tempo lo si trova giusto (basti pensare alle pellicce vere ormai sostituite da quelle ecologiche). Sempre che, penetri nei comportamenti e nella cultura del tempo. In quanto al disegno vero e proprio, vi convincono questi nuovi modelli?

Advertisements

15 commenti

Archiviato in Anelli, Charms, Gioielli Donna Stile Classico

15 risposte a “100% amore: il cuore rosso sintetico di Dodo

  1. Giulia

    No Margherita, i modelli non mi convincono. Mi sembrano troppo simili a quelli degli anelli che escono dalle patatine. Il ricorso alle pietre sintetiche poi li accomuna ancora di più. Credo che da Pomellato ci si aspetti di più. O basta solo un buon brand per convincere a comprare?
    Ciao

    • marilù

      Non sono d’accordo a me piace tantissimo…bello il motivo del cuore sembrerà scontato ma il romanticismo fa sempre bene….non solo a San Valentino ma tutti i giorni…

  2. Paola

    D’accordo con Giulia. I modelli non sono niente di speciale e se li fanno pure pagare cari. Ancora qualcuno che pensa che la marca sia sufficiente per far aprire il portafogli.

  3. @Giulia
    l’anello che esce fuori dalle confezioni di patatine è un’associazione proprio azzeccata, anche un po’ effetto Barbie (rosa con la forma a cuore). Non so se sia il fatto che il materiale sia sintetico, ma in effetti sembra un po’ finto.
    @Paola
    tristezza che anche Dodo abbia puntato all’effetto marca per vendere.
    La mossa è in generale discutibile. Se avessi 16 anni l’anello mi piacerebbe, ma giusto se sei adolescente. Agli inizi, molti anni fa, Dodo era indirizzato ad una fascia molto giovane, poi ha introdotto pezzi sempre più cari, e io ho sempre visto adulti (giovani e meno) comprare charm e bracciali. Che voglia tornare alle origini? Mah…

  4. avrebbero potuto abbassare un po’ i moltiplicatori (assolutamente spropositati rispetto al prodotto, e lo dico pur amando molto questo marchio) e utilizzare pietre naturali, anche semipreziose.

    • io pensavo avrebbero usato corallo, sarebbe stato un materiale diverso rispetto ai cuori in oro e diamanti dell’anno passato (che a me sono piaciuti molto, anche se sicuramente giovanili come design), e una novità per Dodo

  5. Martina

    Aggiungo una piccola opinione alla discussione. A mio parere i modelli sono troppo semplicistici, sembra quasi che abbiano “ristretto” il tutto per poter presentare qualcosa di economicamente accessibile, ma comunque spropositato rispetto al prodotto. Si parla infatti di oro 9 carati, neanche i soliti 14 che si propongono quando si vuole risparmiare, che dopo un po’, nonostante sia oro, tende comunque, se non ad annerirsi, almeno a scurirsi. Per il discorso sulle pietre sintetiche, ho sempre avuto un rapporto di amore-perplessità, perché se da un lato è vero che le caratteristiche chimico-fisiche sono quasi le stesse delle pietre naturali e i colori di alcune sono bellissimi, vedi certi spinelli sintetici (…wow!), dall’altro sono pur sempre “create dalla mano dell’uomo” ed è difficile abituarsi all’idea. Inoltre conta moltissimo il processo produttivo e il taglio. Non me ne intendo moltissimo , ma mi pare a occhio che a meno che questi rubini non siano Chatham® o fatti con un processo produttivo simile per qualità, dubito che al pezzo vengano più di 5 euro ciascuno, altrimenti se sono di buona o ottima qualità direi che possono arrivare , per una pietra di quelle dimensioni, anche a 130-150 dollari, il che spiegherebbe il prezzo. Scusate se sono stata prolissa 🙂 P.S.: ancora complimenti per il blog!

    • interessante lo “spaccato” che ci hai dato Martina, sui prezzi e sulle pietre.
      Chissà se questo cambiamento di Dodo, non sia dovuto a ragioni di vendita. Cioè, negli ultimi anni hanno rilasciato modelli piuttosto pregiati e innegabilmente cari. Mi chiedo se in termini di vendita, ci sia stato un ritorno. La zebra, il pipistrello, il panda. Molto belli, ma non per tutti (in fatto di prezzi).

  6. Patty

    A me non dispiace anche se il prezzo mi farebbe sentire un po’ turlupinata (ma visto che va diritto nella lista dei regali del fidanzato immaginario riccone, chi se ne importa).
    Dal vivo non li ho ancora visti però nelle foto non sembrano così plasticosi e finti da poter essere scambiati per gioiellini da busta di patatine.

  7. Valentina

    ciao! concordo con tutti i commenti..
    nonostante io ami molto il marchio Dodo mi fa un pò arrabbiare il fatto che ogni anno i ciondoli/braccialetti e co. aumentano sempre di più fino ad arrivare a prezzi incredibili..lo so che è per via che ormai dodo è famosissimo e molto apprezzato..xò se la potrebbero dare comunque una regolata!!
    detto ciò gli anelli mi piacciono molto (a parte la qualità che poteva essere-e che c’aspettavamo- più alta.. mentre i ciondoli non mi piacciono un gran chè…

  8. lorena

    molto bello!!!!!veramente interessante….andrò a provarlo il prezzo devo dire che non è nemmeno troppo caro bacioni ciaooooo

  9. ester

    a me piacciono molto sia il design essenziale che l’oro rosa 9 carati, però il prezzo mi sembra eccessivo per una pietra sintetica ( lo sarebbe comunque stato anche per una pietra naturale semipreziosa, tipo quarzo, topazio, ametista): una bella occasione persa per un gioiello che sarebbe potuto essere di classe e allo stesso tempo accessibile a tutte; tra l’altro belli gli anelli indossati insieme.

  10. Pietro

    è il classico prodotto per donne romantiche ancora adolescenti e senza troppe sinapsi … oro 9kt è più scadente di quello dei denti degli zingari. La pietra (o plastica?) sintetica color rubino, lontano dall’essere un vero rubino sintetico di pregiata fattura e taglio, si trova su ebay a meno di 3 dollari … spesso con spedizione inclusa!!!
    Questo non è un gioiello, ma una porcheria da tenere al dito. meglio spendere 100euro in più ma regalare un vero gioiello, non questo ciarpame di massa!

  11. Marco

    Trovo i prezzi ridicoli e fuori luogo, l’anello con cuore non si trova così tanto facilmente in giro come uno si aspetterebbe, ma 300€ per uno zaffiro sintetico è da pagliacci…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...