I 10 temi top macabri nei gioielli

I 10 temi top macabri nei gioielli

I 10 temi top macabri nei gioielli

Rompo la scala numerica che normalmente attribuisco alle classifiche top, perché i temi macabri più usati nei gioielli, sono troppi. E quindi raddoppio, non più 5 ma 10.

Tema che un tempo poteva suscitare perplessità, il macabro piace nell’ambito moda e accessori. Forse se ne fa un uso maggiore in alcuni paesi che in altri, ma poi comunque negli altri paesi, questi tipi di gioielli ci arrivano.

Ho messo quelli che mi sono venuti in mente, anche se ho tralasciato armi e coltelleria, più tema da guerra che macabro.

Questa la mia top ten:

  • Teschio. L’arte deve avere qualche colpa qua e là, se c’è stata l’invasione dello skull, un tempo esclusivo oggetto di interesse di ragazzacci rocker e biker, oggi esteso interesse di brave ragazze alla moda, che sfoggiano tetra-anelli con teschi
  • Zampa/artiglio. Tema meno battuto ma emerso ed emergente del futuro. Da quelli rapaci a quelli horror anche McQueen ha introdotto il genere, scopiazzando qua e là. E non vedo l’ora di mettere le mani rapaci su quelli di RP/Encore (tra i prossimi 10 di Young Bright Things)
  • Becco. Inquietante perché non è mai presagio di romanticismo
  • Occhio. Sarà anche usato come talismano, ma fa paura
  • Denti. Quanto andavano quelli da vampiro solo pochi mesi fa? Più divertenti che macabri, ma comunque simbolo di b-movie horror
  • Vertebre/ossa. Più che macabri, inquietanti. Fanno pensare ad epoche primitive o a periodi di forte carestia
  • Borchie. E’ vero usatissime, anche nelle borse più trendy. Ma non dimentichiamo la loro origine cattiva
  • Croce. Anche a questa ci siamo abituate e ormai la si vede come un accessorio. Però rimane un elemento piuttosto cupo, voglio dire, è cimiteriale…
  • Cuore. Stilizzato è romantico, come organo pulsante è da serial killer
  • Capelli. Riflettevo che ci sono alcune cose che mettono ancora i brividi, come i capelli. Le ossa suscitano meno fastidio di altri elementi corporei. Chissà se è per abitudine o per istinto. Il reale (capelli) Vs. ciò che riproduce la realtà (teschio)

Quale il tema macabro del futuro? Magari un uso più consistente di organi molli, a tutt’oggi, tema tabù?

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in Le classifiche de La Gazza

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...