New and Old Kids on the Blog: chi è chi della blogosfera (moda e dintorni)

 

New and Old Kids on the Blog!

 

In questo flusso crescente di blogger influenti, così influenti da essere le nuove star dell’editoria (online e offline), piccola classifica di chi è chi nella blogosfera (per originalità e proprietà di contenuti moda e dintorni – non il solito impersonale resoconto di notizie già apparse altrove, non il solito diffusore di pubblicità e C.S. – ). Ma, essendo il settore più mobile di altri, il salire e lo scendere, l’entrare e l’uscire è un fattore costante, che fa parte dell’esperienza. Anche se ormai, si stanno consolidando le basi pure qui, nella zona libera del freeweb. Alla fine, nonostante l’affluenza, i migliori rimangono sempre gli stessi.

A voi i New and Old Kids on the Blog!

On the Runway: perché Kathy Horyn scrive bene. Perché Kathy Horyn scrive per il New York Times. Perché i commenti al blog di Kathy Horyn sono interessanti e consistenti. Non il solito nulla fatto di wow, bello, guarda il mio blog.

Garange Doré: perché è una brava fotografa con una sensibilità femminile. Perché associa le immagini ad un buon contenuto. Perché è molto amata da Elle. Perché ha dei commenti interessanti e più consistenti della media, al contrario del suo…

The Sartorialist: … amato compagno di vita e di avventura Scott Schulman, che di fatto è stato il primo a trasportare il genere street style (almeno a livello di popolarità) sul web (verrà altro post sui veri ispiratori del genere), ma che secondo me manca un po’ (totalmente) di scrittura. Per questo lei lo supererà!

Style Bubble: perché scrive tanto. Perché ha un gusto particolare che associa ad uno stile molto personale e a delle immagini strane. Perché parla di una moda di nicchia che trova poco spazio altrove (anche se di gusto molto anglosassone). Perché è la style blogger più nota d’Inghilterra. Da quando sono qua la vedo ovunque. Ma non a livello di immagine e presenzialismo fotografico (anche se lei ama l’autoscatto, essendo anche fashion blogger), ma a livello di scrittura. Collabora con riviste e pure con Liberty (anche se non so in quale forma).

Fifi Lapin: perché è il blog che ha più stile di tutti e i migliori abbinamenti moda. Facile, potreste dire, visto che li disegna. Difficile, potrei controbattere, perché dare personalità ad un personaggio illustrato, è un lavoro più complesso che farlo con un essere umano.

The Blonde Salad: perché è la più popolare in Italia. Non trovo altre motivazioni, perché la scrittura è zero, le immagini poco di più, ma piace. Ed è un fatto incontrovertibile. Perché ha un titolo in inglese, che è un fattore detrattivo più che aggiuntivo, ma lo trovo buffo.

The Carrot Box: perché i gioielli che seleziona lei, non hanno paragoni.

The Selby: perché è un meraviglioso viaggio visivo nelle case degli altri.

Tavi: perché…non riesco a trovare una ragione, e la stavo quasi dimenticando, ma è come dire l’alfabeto dimenticandosi della T. L’elenco risulterebbe mancante.

Altri non sono riuscita ad inserirli. Magari interessanti, ma mi urtavano la vista. E quelli sovracitati, sono riusciti o stanno riuscendo a quantificare la loro presenza online.

Ho notato un fatto, però, che mi lascia perplessa e va un po’ contro quelle che erano le buone regole del freeweb e del blogging. La condivisione di immagini e contenuti sotto licenza Creative Commons. Se navigate la rete, noterete che blogger storici di altri campi (mi vengono in mente arte e design più di altri), mettono questa disposizione. I loro contenuti  sono a disposizione di tutti, purché si rispettino le regole di citare la fonte e/o il proprietario (sotto forma di nome o blog). Quando la mettono, questa nota, ovviamente. Mentre noto che diversi “nuovi” blogger adesso mettono licenza Copyright. Eppure fanno grande uso di immagini, notizie, articoli, altrui (e in alcuni personalizzando, senza chiederlo, foto di altri).

Dalla cognizione della materia alla perdita delle sue origini…

Annunci

2 commenti

Archiviato in Le classifiche de La Gazza

2 risposte a “New and Old Kids on the Blog: chi è chi della blogosfera (moda e dintorni)

  1. E poi c’è anche “Come una gazza ladra” dove si recensiscono gioielli, bijoux e i negozi più ricercati d’oltremanica. Sempre aggiornatissimo!!

    ps: ma una foto delle unghie con i nuovi colori Chanel?? 🙂

    • graize Betta, il tuo commento mi ha fatto sorridere 🙂

      In quanto alle unghie, mi era venuto in mente, ma con la foto si vedono i dettagli che da lontano non si notano. E visto che me lo applico io, diciamo che ci sono delle imperfezioni, ha-ha. L’effetto sarebbe…mmmm

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...