Gallerie, concept store, pop-up shop o mercatini?

Gallerie, concept store, pop-up shop o mercatini?

Recentemente, parlando con Olivia (Monti Arduini) è venuto fuori il problema di dove si possono vendere gioielli, accessori e simili quando si è all’inizio del proprio percorso e si ha quindi un budget limitato, ma anche un’esperienza limitata. Ragionando in effetti si è concluso che l’Italia dal punto di vista fisico, non offre molto. La questione di negozi, concept store e gallerie, oltre che limitata, può offrire guadagni veramente marginali se non addirittura posticipati nel tempo (e la chiacchierata ha fatto anche riemergere pettegolezzi rimossi sul peso di certe figure nella cultura moda e non italiana, fatta di baronati di sorelle, amanti e amici).

Senza dimenticare le complicazioni legate alla partita iva, all’ organizzazione dei pop-up/temporary shop indipendenti e così via.

La cosa si ricollega anche ad alcuni dialoghi virtuali che ho avuto con alcuni artigiani/designer incerti sul futuro (che non so perché non dialogano attraverso il blog ma in via privata, così non mi agevolate), che vorrebbero osare ma non fanno (atteggiamento italiano, perché gli ostacoli ci sono, ma lo spirito anglosassone è diverso), che sono troppo attaccati alla questione del copyright e delle proprie idee (basta osservare cosa succede in separati alla nascita), che hanno una visione troppo poco realistica del mercato del lavoro (è vero che lo sfruttamento non lo vuole nessuno, ma non vedo perché chi investe dovrebbe guadagnare poco), e troppo limitata al proprio gusto e troppo poco vicino a quello del pubblico. O che pensano di supplire con la tecnica, la scarsa innovazione stilistica. Anche comunicare e presentare i prodotti ha il suo valore (a breve post sul packaging).

Ma se la questione fisica degli spazi rimane discutibile ci sono sempre quelli virtuali per provare, più numerosi di un tempo. Se si vuole oltre ai social net (mi ripeto Etsy, Not Just A Label e chissà magari Styletrek) ci sono blog e e-shop (anche se ritorna il problema tasse).

E ci sono sempre i mercatini…

Ma su una cosa molti designer sono irremovibili. No ai mercatini perché la gente non capisce il valore (e quindi il costo) dei lavori. Cosa probabilmente vera, e rispetto ad altre culture, noi siamo quelli che o marchio o non spendiamo niente. Ma da qualche parte, per prova, bisogna pure iniziare. Capisco che la calca, accentuata anche da pioggia/freddo/afa, sia un forte deterrente (ho rivisto Portobello dopo anni, mamma mia che casino). Ma visto che il terreno non è così organizzato come quello anglosassone con eventi tematici, che si fa allora? Le eccessive aspettative non portano a niente. E come mi disse un tempo qualcuno: nessuno ti regala niente o ti insegna niente a meno che non siano i tuoi genitori (anche se in UK, il training per i nuovi è sacro, ma appunto loro, hanno il senso degli affari…).

Advertisements

2 commenti

Archiviato in Chiacchiere di moda

2 risposte a “Gallerie, concept store, pop-up shop o mercatini?

  1. Giulia

    Ciao Margherita,
    sono una di quei designer, a cui ti riferisci nel tuo post, alla continua ricerca degli spazi giusti per esporre e vendere le proprie creazioni. Ti ringrazio perché con il tuo approccio equilibrato -insieme entusiasta e distaccato- mi tieni al corrente di tutto ciò che accade e confesso che leggere il tuo blog ricarica le mie energie. Mi fa piacere poter leggere e parlare delle nostre difficoltà e opportunità. Per quanto mi concerne, io guardo a tutte le possibilità (mercatini, negozi, web o altro) cercando di prevedere il tipo di clientela che potrei trovare, non tutti i mercatini attirano lo stesso tipo di gente, per ubicazione, tempistica, ecc..

  2. Ciao Giulia,

    e’ vero i mercatini variano a seconda dell’offerta, e a maggior ragione, si dovrebbe trovare (o cercare di trovare) il proprio spazio per la propria nicchia. Difficile fare però una mappatura completa. Ognuno che cerca un avvio dovrebbe essere aperto a più possibilità.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...