Vulcano ed era digitale

Avanzi di viaggio

Non sono in vacanza (come potrei) e non mi sono presa una pausa di riflessione. Sono bloccata dagli ultimi eventi naturali (vulcano) che mi impediscono il definitivo trasloco e trasferimento a Londra. Mai periodo fu più sfigato. Quando tornerò alla normalità (se mai avverrà, è una settimana che vago tra ospitate e pensioni) avrò un post in più di citizen journalism (anche se non in tempo reale), e un post in meno dedicato ai bijoux!

Risponderò anche ai commenti.

Aggiornamento: sono arrivata a quasi una settimana dalla prevista partenza. Esperienza non augurabile, ma significativa. Il fatto ha dimostrato, più a quelli che l’hanno vissuta che al resto del mondo, che in caso di emergenza, nonostante l’era digitale, i social network e bla bla, nel 2010 ci si deve arrangiare da soli come nell’epoca barbarica. E che né i governi, né l’informazione, né chiunque gestisce i trasporti è in grado di ragionare, organizzare, coordinare, informare in modo efficace. O di interessarsene in modo sincero. Anche se c’è gente che viene pagata in modo spropositato per il ruolo che ricopre, dimostrando ancora una volta quanto questo sia uno spreco di soldi. E l’onda lunga non si rifarà su questi, ma su quelli che ricoprono ruoli inferiori. Non dedicherò altro spazio a questo argomento, che ormai fa parte della storia.

Invece, il girovagare senza sosta e senza meta, in attesa di poter viaggiare, mi ha fatto scoprire due cose. In città i bijoux Ri-vintage by Maurizio Torre (di cui non trovo riferimenti online). In aeroporto la fast-spa Be Relax, dove ho preso la smalto OPI, nei nuovi colori azzurro e verde (anche se in termini di durata non c’è paragone con quelli di Chanel e YSL, più cari ma più resistenti).

Annunci

2 commenti

Archiviato in Chiacchiere di moda

2 risposte a “Vulcano ed era digitale

  1. Patty

    Bentornata!
    Io ho una marea di smalti OPI, soprattutto quelli della collezione France (Tickle My France-y è molto bello e fine); adoro i loro nomi. Per la durata non posso dire perché Chanel e YSL non li ho mai comprati.

  2. Benritrovata!
    Non avevo mai trovato la marca di questo smalto. Ci sono dei colori bellissimi e molto “nel momento”. Ho scelto dei colori particolari che forse dureranno la sola stagione, ma sono diversi. Ho provato per primo l’azzurro, e già voglio toglierlo per mettere il verde!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...